Blade Runner origini 1: la recensione!

Pubblicato il

Grazie agli amici di Panini Comics abbiamo avuto modo di leggere Blade Runner origini, la serie regolare ambientata nell’universo di Blade Runner, ma dieci anni prima del primo film diretto da Ridley Scott. La storia scritta da K. Perkins viene raccolta da Panini in volumi cartonati dall’ottima fattura estetica, ma forse dal rapporto pagine prezzo non proprio esaltante. In particolare questo primo volume contiene solo i primi quattro albi americani. Negli States la serie è stata pubblicata da Titans Comics si è chiusa a Maggio 2022 con il dodicesimo albo. Senza perderci in ulteriori chiacchiere, ecco dunque la nostra recensione senza spoilers del primo volume !

Una breve sinossi

Los Angeles, 2009. Il detective del LAPD Cal Moureaux indaga sul sospetto suicidio di uno scienziato che stava lavorando a un nuovo tipo di replicante e scopre una cospirazione letale all’interno della Tyrell Corporation. Ambientato dieci anni prima del film di Ridley Scott, questo prequel mostra la nascita del dipartimento Blade Runner e introduce un nuovo eroe nell’universo fantascientifico immaginato da Philip K. Dick. Una storia appassionante scritta da K. Perkins, Mellow Brown, Mike Johnson e disegnata da Fernando Dagnino per i colori di Marco Lesko.

Alle origini di Blade Runner

La storia coinvolge sin da subito il lettore grazie ad un esordio spiazzante. A ciò si aggiungono le atmosfere cyberpunk fanno venire l’acquolina in bocca a qualsiasi fan del genere. Ritornare nell’universo di Blade Runner è sempre un piacere enorme. Ciò detto come già accennato la storia parte forte, costruendo la tensione intorno a delle indagini su un omicidio insabbiato.
I dialoghi taglienti e i giochi di sguardi contribuiscono alla creazione di una narrazione serrata.

Il protagonista introdotto nell’universo narrativo per come è scritto, ha un carisma indiscutibile. Infatti, nonostante l’immagine dell’eroe che combatte solo contro il sistema sia un grande classico, mantiene un fascino immortale e indiscutibile. Una serie di domande aleggiano: riuscirà il nostro Blade Runner a sfidare da solo la nascente Tyrell Corporation? Cosa si nasconde nel suo passato?

L’azione non manca anche se questi primi albi sono molto introduttivi, dunque non succede troppo. A tal proposito qui giungiamo al punto dolente, ovvero che la storia si interrompe sul più bello. Quando infatti l’azione inizia ad entrare nel vivo il volume si interrompe. Essendo chiusa da tempo la serie, forse si poteva decidere di proporla in due volumi o addirittura un volume unico, così da non spezzare troppo il flusso narrativo. Peccato.

I disegni

Molto piacevoli nella ricostruzione degli ambienti i disegni di Fernando Dagnino. Si nota una grande capacità di riempire gli sfondi con scorci di città o con interni di abitazioni ed edifici ottimamente ricostruiti. I suoi disegni danno il meglio nei primi piani, dove tira fuori tutta l’espressività di protagonisti davvero vivi. Peccato invece per le riprese da più ampia distanza dove il tratto si fa più incerto e spigoloso, anche a causa di una colorazione non sempre all’altezza. Soprattuto nelle sequenze più scure il colore sbava e copre troppe le matite. Ma comunque il risultato nel suo complesso è più che discreto.

Vale la pena di leggere Blade Runner origini?

Un volume imperdibile per tutti i fan di Blade Runner e del Cyber Punk, trascurabile per gli altri. Speriamo però che arrivino al più presto il secondo e il terzo volume perché la curiosità è tanta. Viste le ottime premesse il secondo e terzo volume potrebbero essere davvero esplosivi, quindi stringiamo i denti e aspettiamo di leggere l’intera miniserie.

spot_img

Gli Ultimi Articoli

PANINI COMICS presenta TOTÒ, L’EREDE DI DON CHISCIOTTE – SECONDO TEMPO, la seconda parte della maestosa graphic novel di Fabio Celoni

Dopo il successo del primo tempo, pubblicato nel 2022 in occasione del 55° anniversario della...

Le novità Disney, Marvel, DC e Panini Comics che attenderanno i lettori al Comicon, la fiera napoletana di scena dal 25 al 28 aprile

Sta per prendere il via una nuova edizione di COMICON – International Pop Culture Festival,...

Bless: La forza di seguire la propria passione

Un'opera che mostra come una passione può assopirsi ma mai scomparire. Succede a Aia...

TOPOLINO – In occasione di Napoli Comicon 2024, un numero speciale con una cover variant d’eccezione e il grande ritorno di Casty

Su Topolino torna Casty! Il grande autore Disney Andrea Castellan, in occasione di Napoli Comicon 2024 – di...

Ti potrebbe interessare

PANINI COMICS presenta TOTÒ, L’EREDE DI DON CHISCIOTTE – SECONDO TEMPO, la seconda parte della maestosa graphic novel di Fabio Celoni

Dopo il successo del primo tempo, pubblicato nel 2022 in occasione del 55° anniversario della...

Le novità Disney, Marvel, DC e Panini Comics che attenderanno i lettori al Comicon, la fiera napoletana di scena dal 25 al 28 aprile

Sta per prendere il via una nuova edizione di COMICON – International Pop Culture Festival,...

Bless: La forza di seguire la propria passione

Un'opera che mostra come una passione può assopirsi ma mai scomparire. Succede a Aia...
Grazie agli amici di Panini Comics abbiamo avuto modo di leggere Blade Runner origini, la serie regolare ambientata nell'universo di Blade Runner, ma dieci anni prima del primo film diretto da Ridley Scott. La storia scritta da K. Perkins viene raccolta da Panini in...Blade Runner origini 1: la recensione!