Blue Summer Box – Recensione di un Boy’s Love tutto amore e cinema

Pubblicato il

In Breve...

Una storia d'amore pura e disinteressata tra due giovani, senza chissà quali colpi di scena ma che riesce, grazie anche al tratto delicato della sensei Nagisa Furuya, a far innamorare il lettore che a questa si approccia.

Blue Summer Box raccoglie due volumi di una storia d’amore tra due giovani amanti del cinema: You Are in the Blue Summer e The Blue Summer and You. Il cofanetto, pubblicato dalla Edizioni Star Comicsviene arricchito di alcuni capitoli speciali, disponibili all’interno dei volumi, e da una cartolina raffigurante i protagonisti dell’opera.

Particolarmente toccante e dai toni dolci, quest’opera si presenta come un Boy’s Love scritto e disegnato dall’autrice Nagisa Furuya.

Foto di @anerddiary su Instagram

La trama. Una storia d’amore nata in un giorno d’estate

Blue Summer narra della dolce e tenera storia d’amore tra due giovani, Wataru e Chiharu, nata in un giorno d’estate.

Chiharu è il ragazzo più popolare della scuola. Di bell’aspetto e dall’intelligenza marcata, riceve una marea di dichiarazioni d’amore che puntualmente rifiuta. Wataru, invece, si distingue fortemente da questi, essendo molto più timido e riservato, e di certo non popolare. Entrambi, l’uno l’opposto dell’altro, si incontrano per la prima volta a scuola ma iniziano a frequentarsi assiduamente solo dopo aver scoperto, quasi per caso, di avere una passione in comune: quella per il cinema. I due, quindi, iniziano a trascorrere sempre più tempo insieme.

Un giorno, dopo aver passato la giornata in giro per cinema e posti vari, Chiharu confessa a Wataru ciò che prova per lui: un sentimento d’amore, più che d’amicizia, che lo spinge sempre più a desiderarlo. Non sa come questi potrebbe prenderla. Non sa se sarà ricambiato oppure no. Eppure questo non gli impedisce di dire ciò che sente dentro di sé.

Nonostante i sentimenti di Wataru siano certamente confusi ma apparentemente non ricambiati, quest’ultimo non respinge l’amico né cambia nei suoi riguardi. Anzi, i due continuano a frequentarsi come sempre. Addirittura, Chiharu gli propone di fare un pellegrinaggio insieme presso le location cinematografiche di alcuni film e Wataru accetta la sua proposta con gioia.

Tuttavia, nel corso della storia, Wataru inizia a dimostrare di essere confuso circa ciò che sente. Prova qualcosa per Chiharu, oppure il suo è solo un sentimento di bene profondo? Difficile a dirsi se non si è mai vissuta una storia d’amore, come nel caso di Wataru.

Una serie di eventi concatenati portano i due giovani a trovarsi in una situazione di lontananza e di dispiacere, da parte di entrambi.

Senza proseguire oltre nella trattazione della trama, mi fermo qui per lasciarvi il gusto di poterla assaporare gradualmente.

Blue Summer Box. Quando l’amore è fragile ma al contempo forte

L’amore adolescenziale è, da un lato fragile, perché soggetto a tanti pericoli dovuti all’età, quali gli ormoni che vengono costantemente sballati, la crescita mentale e fisica che a questa si ricollega e che i giovani si trovano a sperimentare in questa fase di vita e tante altre motivazioni. Dall’altro lato però è anche forte nella sua fragilità. Forte perchè le emozioni che si sperimentano sono uniche nel loro genere a livello di intensità. Si tratta comunque delle prime esperienze d’amore. Delle prime volte, a partire dal primo bacio fino ad arrivare fino in fondo. E all’inizio, si sa, siamo tutti più curiosi di sapere cosa succeda. Di sapere che cosa si provi ad innamorarsi di qualcuno. Le famose farfalle nello stomaco.

Di per sé l’amore è già assimilabile alla confusione più totale. Tra due ragazzi però lo è forse un po’ di più. O forse, sarebbe più corretto dire, viene reso in maniera più complicata. Questo perché spesso si tratta di sentimenti non socialmente accettati, da cui bisognerebbe piuttosto fuggire oppure rifugiarsi. Insomma, spesso la vergogna di essere in situazioni del genere può rendere difficile la possibilità di viverle.

Wataru e Chiharu rappresentano propriamente quella che è la fragilità dell’amore adolescenziale, ancor più confuso perché tra due uomini. Tuttavia, ciò che ho amato della storia, di come nasce e della piega che prende, è proprio l’efficacia nell’affrontare la macro tematica dell’amore.

Quando non si è mai vissuto l’amore e quando non si sono mai sperimentate quelle di cui tutti parlano come “farfalle nello stomaco”, allora come si fa a capire cosa si prova? Allora come si fa a capire cos’è l’amore?

Nagisa Furuya riesce perfettamente a descrivere con delicatezza i sentimenti travolgenti di questi due giovani, andando a delineare un quadro chiaro e conciso di quelle che sono le tipiche difficoltà dei rapporti che i giovani d’oggi si trovano ad affrontare. Perchè alla fine non importa in quale situazione ci si trovi. Che si tratti di un ragazzo o di una ragazza, l’amore è sempre temuto per il potere che questo può avere su di noi. Nonostante ciò, amare qualcuno è anche la cosa più bella del mondo e quando si viene ricambiati, la vita diventa più viva, proprio come un giorno d’estate.

“Tu per me sei sempre stato parte dell’estate.”

Conclusioni

Blue Summer Box narra di una storia d’amore pura e disinteressata tra due giovani. Una storia semplice, senza chissà quali colpi di scena ma che riesce, grazie anche al tratto delicato della sensei Nagisa Furuya, a far innamorare il lettore che a questa si approccia.

In conclusione, mi sento di consigliarvi calorosamente questa più che piacevole lettura, che siate amanti dei Boy’s Love oppure no. Sono convinta riuscirà ad entrarvi nel cuore, in un modo o nell’altro.

Grazie a tutti voi per aver letto fin qui. Alla prossima recensione!

spot_img

Gli Ultimi Articoli

Blade Runner origini 1: la recensione!

Ecco la nostra recensione senza spoilers del primo volume della nuova serie ambientata nell'universo di Blade Runner ambientata dieci anni prima del primo film !

Ennead: Un retelling mitologico

“Sei sempre il solito ingenuo, fratellino.” Ennead è un webtoon sud coreano scritto e disegnato...

Cold Lonely Death 1: Misteri avvolti nel dolore

Un manga thriller, misteri da svelare scavando in un doloroso passato fatto di abbandono...

ESTRANEI: IL PESO DELLA MEMORIA – Recensione

Estranei (All of Us Strangers) è appena uscito in Italia ma è già uno...

Ti potrebbe interessare

Blade Runner origini 1: la recensione!

Ecco la nostra recensione senza spoilers del primo volume della nuova serie ambientata nell'universo di Blade Runner ambientata dieci anni prima del primo film !

Ennead: Un retelling mitologico

“Sei sempre il solito ingenuo, fratellino.” Ennead è un webtoon sud coreano scritto e disegnato...

Cold Lonely Death 1: Misteri avvolti nel dolore

Un manga thriller, misteri da svelare scavando in un doloroso passato fatto di abbandono...
Una storia d'amore pura e disinteressata tra due giovani, senza chissà quali colpi di scena ma che riesce, grazie anche al tratto delicato della sensei Nagisa Furuya, a far innamorare il lettore che a questa si approccia. Blue Summer Box - Recensione di un Boy's Love tutto amore e cinema